ECCELLENZA: URBANIA SHOW, CORRIDONIA ANNICHILITO

Debacle all’esordio per Cipolla: Cagliese – Biagio Nazzaro 1-5

Davvero troppa cosa l’Urbania di Ceccarini che, dopo il pari di Fossombrone, torna ad assaporare il gusto della vittoria, asfaltando un modesto Corridonia, per di più presentatosi al Comunale privo di 4 titolari (tre difensori Petti e Baleani infortunati, Silvestri squalificato oltre all’attaccante argentino Minella). Nessuna variazione di formazione per i durantini rispetto a domenica scorsa e quindi davanti a Celato, agiscono Renghi, Patarchi, Fraternali e Righi, l’under Ricci a centrocampo con Braccioni e Carpineti, davanti tocca ancora ai due Mounsiff assieme a Sacchi; la risposta rosso verde prevede un abbottonato 4-1-4-1 dove il fantastista Marani è addirittura difensore centrale con il ’96 Maurizi, capitan Ciurla a guidare il centrocampo, Francioni il riferimento offensivo. Dopo un inizio in cui gli ospiti si fanno preferire senza comunque creare palle gol, alla prima vera offensiva l’Urbania passa ringraziando il piedino fatato di Luca Braccioni che da sinistra, pesca il sette su calcio di punizione sorprendendo l’insicuro Mosciatti, leggermente fuori dai pali; passano 60 secondi e Z. Mounsiff ha i sui piedi il 2-0 ma calcia clamorosamente alto. Raddoppio che comunque non tarda ad arrivare perchè stavolta l’attaccante marocchino è bravissimo nel liberarsi di Maurizi e Marani e silulare l’estremo ospite (30′); la Ceccarini band sulle ali dell’entusiasmo mette costantemente in apprensione l’undici di Da Col che si salva al 37′ quando da una punizione di Braccioni e successiva sponda di testa di Carpineti, Patarchi mette fuori da un metro. Nella ripresa, Da Col mette Marcatili per Cartechini ma dopo appena 180 secondi, Braccioni disegna un’altra punizione imparabile per Mosciatti chiudendo definitivamente i giochi; Sacchi, prima di lasciare il posto a Falconi sfiora il 4-0 mentre Guermandi, da poco entrato, sporca i guanti di Celato (70′), anche oggi spettatore non pagante (su 7 gare, il portierone biancorosso ha mantenuto l’imbattibilità per ben 6 volte). Negli ultimi 20 minuti, il Corridonia chiude in 9 per le espulsioni di Pierluigi e Marcatili mentre ci sono gli applausi del pubblico di casa quando all’80esimo fa il suo esordio in Eccellenza il classe ’97 Nicola Bozzi; la squadra di Ceccarini si conferma una grande di questo torneo salendo a quota 16 in compagnia della Folgore Falerone e mercoledì 30 ottobre, avrà la possibilità di agguantare il Castelfiardo al secondo posto con il recupero della gara contro il Tolentino.
 
Peggior esordio non poteva augurarsi Giovanni Cipolla: la sua prima sulla panchina della Cagliese corrisponde ad un sonoro 1-5 casalingo contro la Biagio Nazzaro dell’ex Franco Gianangeli; il tecnico giallorosso, nella doppia veste di allenatore – giocatore, non può essere della partita in quanto deve scontare un turno di squalifica e per di più non ha disposizione l’infortunato Bruscaglia: si opta per un 4-4-1-1 in cui va subito in campo il nuovo acquisto Giorgini in coppa con Casavecchia, Marcucci e Zandri i terzini, a centrocampo Giovannini e Rebiscini, Maggioli alle spalle dell’esordiente Catena con Giacchi e Ferraraccio che agiscono larghi. Sul fronte ospite, in difesa c’è l’esperto Giovanni Fenucci, a centrocampo Cantarini, in attacco il colored Trudo con Gabrielloni. 
Pronti via e sono subiti dolori per la Cagliese: Giacchi sfiora il palo e sulla ripartenza gli ospiti passano in vantaggio con il numero 8 Cantarini che fa secco Ponzoni. Il portiere di casa la combina grossa poco dopo regalando un rigore alla Biagio Nazzaro ma si riscatta alla grande parando la conclusione dagli 11 metri di Gabrielloni; davvero inconsistente l’undici di casa che protesta per un gol annullato a Giorgini, prima di subire il raddoppio di Trudo che a tu per tu con l’estremo locale lo salta e insacca lo 0-2. La Cagliese prova a rifarsi viva con Giacchi ma prima dell’intervallo subisce il tris che mette la parola fine all’incontro: ci pensa Clementi con un preciso tiro di sinistro. Casavecchia e soci hanno un minimo di reazione nella prima parte della ripresa quando il neo entranto Cumani segna in mischia il gol dell’1-3 prima che Domenichetti e successivamente ancora Trudo fissavano il punteggio sul 1-5. Notte fonda a Cagli. 
 
(nella foto in copertina Luca Braccioni, oggi sicuramente il migliore in campo)
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...