2°CATEGORIA: MERCATELLESE METTE LA QUARTA

Brugnettini salva il Real Altofoglia, la prima volta del Frontino. Tris Tavoleto.

La quarta vittoria consecutiva, la seconda in trasferta, lancia momentaneamente la Mercatellese in testa alla classifica, in attesa del match di domani fra Cantiano e Isola di Fano: 2-0 il punteggio con cui la squadra di Lulli piega la Sammartinese. Pierantoni riprende il suo posto fra i pali, Marchetti, Ingegni, Bonelli ed Evangelisti i 4 di difesa, a centrocampo spazio a Arcangeli, Pistola, D. Cruciani e Contucci, davanti manca lo squalificato Pasciullo e quindi è Del Gallo a far da spalla a Ciaffoni mentre nei padroni di casa, privi di ben 3 squalificati (Spadoni, Amadori e Cecchini) e 2 infortunati (Morelli e Candolfi), i tre d’attacco sono Pelagaggia, Talevi e Pierleoni, capitan Gaudenzi schierato centrale difensivo. Servono 17 minuti a Ciaffoni e compagni per sbloccare la partita ed il merito è di Daniele Cruciani che si presenta solo davanti a Tonucci e insacca il vantaggio; reagisce la formazione di casa, Battistelli calcia alto poi è super Pierantoni a sventare un tentativo di Talevi. La sfida fra l’attaccante locale ed il portiere ospite si ripete anche nella ripresa ed ancora una volta ha la meglio il numero uno rossoblù; ti aspetti il pari ed invece arriva il raddoppio che testimonia ancora una volta il cinismo della Mercatellese: 70 minuti sul cronometro, Del Gallo fa 2-0 concludendo alla perfezione un contropiede dopo che i padroni di casa se l’erano prese con Domenicali di Jesi per non aver concesso un rigore su Ambrogiani. In pratica, il confronto finisce qui: 3 punti pesantissimi per la lanciatissima formazione di Augusto Lulli.
 
 Finisce senza vincitori ne vinti il derby fra Casinina e Schieti: è un botta e risposta nel primo tempo, con i locali avanti grazie a Grossi, ripresi poco da Gianluca Federici. Partita subito vibrante con lo Schieti che si lamenta per un fallo da rigore su G. Federici ma Iuliano di Pesaro non è di questo avviso e lascia proseguire; il Casinina fa le prove generali del vantaggio colpendo un palo prima di sbloccare la partita con Grossi, abile a sfruttare un disimpegno errato di Terenzi. Non si abbatte lo Schieti che reagisce alla grande: passano pochi minuti ed è proprio Gianluca Federici a mettere in rete dopo che Denti si era fatto parare la conclusione dall’estremo di casa. Nella ripresa, padroni di casa all’attacco, ospiti pericolosi in contropiede: Fiorile salva un gol fatto sulla linea, ancora Federici che può bissare ma il risultato rimarrà invariato fino al triplice fischio. 
 
Il rientro in campo dopo 6 mesi di Alessio Brugnettini evita al Real Altofoglia la sesta sconfitta di questo campionato: finisce 1-1. Il vantaggio del Sassocorvaro arriva nel 1°tempo grazie un dubbio calcio di rigore trasformato da Turchi poi la svolta nell’ultimo quarto d’ora: prima Polidori miracoleggia su una punizione di Brugnettini, poi nulla può quando, sugli sviluppi di un corner, Balducci serve il suo bomber che realizza ed esplode di gioia (91′). Ora, con un Brugnettini in più, il Real Altofoglia ha tutte le possibilità per togliersi dai quartieri bassi della classifica. 
 
La prima volta non si scorda mai: il Frontino, all’undicesimo tentativo, trova la prima vittoria stagionale ai danni del Fermignano, successo che consente alla squadra dell’allenatore Chiarabini (prima di Sassocorvaro esonerato Andreoni) di agguantare gli avversari di giornata al penultimo posto a quota 5. Dopo l’ottima perfomance di domenica scorsa, Carloni è confermato in porta, in attacco giocano S. Nerathi e Lucarini, Innocenti parte dall’esterno, Riminucci e Ippoliti centrali difensivi causa assenze di Turchi e G. Sebastiani mentre nel Fermignano Monceri comincia in panchina, Di Paoli e Caiterzi sono i riferimenti offensivi, Bedini sull’esterno, Matteucci in mezzo a centrocampo. Partenza sprint dei locali che già al 5′ vanno in gol con Innocenti: dopo l’assist di S. Nerathi, il suo diagonale sinistro non dà scampo ad Orciari. Emozioni poco prima del riposo, con la Chiarabini band che raddoppia (40′) grazie ad un piatto destro di S. Nerathi dopo il suggerimento di Lucarini ma Bianchi riapre i giochi insaccando di testa. Ripresa avara di emozioni, davvero poca cosa i tentativi del Fermignano, il Frontino è bravo a controllare e portarsi a casa 3 punti assolutamente meritati.  
 
Nell’altra gara di giornata, colpo grosso del Tavoleto che supera 3-1 il quotato Borgo Massano e si allontana dalle sabbie mobili della classifica; i  padroni di casa rispolverano la vecchia coppia d’attacco dei tempi della Promozione Politi – Amanzio e sarà proprio quest’ultimo a decidere la sfida con una doppietta. Succede tutto nella ripresa, con il solito Amsa, oggi esterno di destra, che dopo una bellissima azione personale, fa partire un fendente su cui l’estremo ospite, complice anche il terreno scivoloso, non arriva; passano appena 5 minuti che i biancoverdi ospiti trovano il pari: la punizione di Silvestri è ottima, Mauri tocca ma non può evitare l’1-1. A questo punto la scena è tutta per il sempre verde Amanzio che riporta avanti i suoi a 10 dalla fine con un gran pallonetto da dentro l’area di rigore, poi nel recupero chiude definitivamente i conti realizzando una punizione (anche qui portiere ospite non completamente esente da colpe). 
 
 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...