VADESE, BRAVI SI TOGLIE QUALCHE SASSOLINO DALLA SCARPA

L’ex allenatore giallorosso dice la sua dopo l’esonero

13 punti nelle 12 partite sulla panchina della Vadese  non sono bastati a Franco Bravi per restare al timone nonostante la squadra venisse da 3 risultati utili consecutivi. L’esperto tecnico residente a S.Angelo in Vado ha voluto fare alcune dichiarazioni in merito alla situazione: “Ritengo doveroso fare alcune precisazioni, non per suscitare polemiche, ma per chiarire la mia posizione riportando la mera verità dei fatti – esordisce Bravi –  Nessuno mi ha mai chiesto di vincere il campionato o di arrivare ai playoff (che comunque sono a distanza di 6 punti), ma di cercare di fare un buon campionato, valorizzando e inserendo gradualmente i giovani presenti nella rosa, altrimenti non avrei mai accettato l’incarico per una cosa diversa da questa. Avevo già fatto presente, prima dell’inizio del campionato, che l’assenza contemporanea di più giocatori avrebbe creato delle difficoltà alla squadra, che puntualmente, purtroppo, si sono verificate. Ciò nonostante la squadra ha avuto la forza e il carattere per reagire e ritornare a fare una serie positiva di risultati, che lasciano sperare in una risalita della classifica. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con tutti i giocatori, i dirigenti e il pubblico. La squadra è stata sempre viva e ha sempre espresso un buon calcio, creando molte occasioni da gol, eccezion fatta per la partita contro il Piandimeleto. Il mio plauso va a tutti i giocatori per la disponibilità e l’abnegazione dimostrata sul campo. Un ringraziamento va ai dirigenti che si sono prodigati e hanno lavorato per il bene della squadra, sia quelli che hanno votato a mio favore, sia quelli che si sono espressi a favore del cambio. Io di questa squadra sono stato una colonna e una bandiera (insieme ad altri miei compagni), e mi sarei aspettato lo stesso rispetto e la stessa coerenza che ho sempre dimostrato. Mi permetto di salutare e ringraziare i tifosi per il calore fatto sentire al sottoscritto e alla squadra, e a loro va il mio invito a continuare a sostenerla anche nei momenti difficili. Una squadra con una componente di giovani così numerosa merita un applauso a prescindere dal risultato”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...