CAPUANI E GORGOLINI CASTIGANO IL CARPEGNA: 3-1 LUNANO

La Mercatellese risponde, blitz Real Altofoglia con Brugnettini, poker Casinina a Frontino

La capolista Lunano deve sudare le cosiddette 7 camicie per avere ragione di un combattivo Carpegna che, solo nei minuti finali, cade al cospetto dell’undici biancoverde, oggi decisamente meno brillante rispetto alle ultime uscite. Solito 4-4-2 per i primi della classe con Corradi in porta, Brisigotti, Luca, Nardini e Marrella i difensori, Righi e Venerandi in mediana, Sarout e Gorgolini di punta con Cancellieri e Capuani sulle fasce mentre 4-5-1 prudente per Lazzarini che schiera capitan A. Ercolani unico attaccante, l’ex Frani e Traversa a supporto, Giovagnoli, Bicchiarelli e D. Ercolani in mezzo al campo, in difesa Principi – Guerrieri al centro, Crinelli e l’altro ex Garulli terzini, Soru tra i pali. Partita non entusiasmante per lunghi tratti, il predominio territoriale è di marca lunanese ma i tentativi di Sarout, Righi e Gorgolini non creano grossi pericoli all’ottimo Soru; il Carpegna si difende con ordine lasciando pochi spazi, in attacco si fa vedere con A. Ercolani che al 26′ chiama Corradi alla parata. Tegola per il Lunano prima dell’intervallo,  il fantasista Sarout si fa male alla caviglia e deve lasciare il posto a Mislimi; la capolista risente dell’assenza del suo uomo più rappresentativo ma non si abbatte e ci prova al 60′ con un bel slalom di Cancellieri che chiama il portiere ospite alla risposta di piede. Le emozioni del match sono racchiuse negli ultimi 12 minuti più recupero: il fortino ospite cade al 78′ quando, dopo un’azione firmata Brugnettini – Gorgolini, in mezzo all’area irrompe Capuani che fa 1-0, A. Ercolani, un minuto dopo, lascia partire un missile che si stampa sulla traversa, l’estremo Soru sale in cattedra due volte (81′) miracoleggiando su Luca e Gorgolini, Bicchiarelli gela la tifoseria locale risolvendo una mischia al 84′. Partita finita?Assolutamente no.  Il Lunano non si abbatte ed al 91′, è ancora Capuani a far esultare i suoi prima che Gorgolini chiudesse la pratica due minuti più tardi.

Risponde presente la Mercatellese che, in una gara decisamente maschia, supera 2-0 il Macerata Feltria agguantando al 2°posto il Cantiano, in attesa della gara dei rossoblù contro il Fermignano. Ancora fuori Ciaffoni, Lulli dà spazio a Luigi Cruciani al centro dell’attacco con Pasciullo, Arcangeli e Del Gallo trequartisti, Pistola e D. Cruciani davanti alla difesa formata da Marchetti, Ingegni, Bonelli e Contucci mentre gli ospiti si presentano con Arosti e Biagi a sostegno di Paci. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, con le due squadre che giocano a centrocampo ma passata la mezzora è Contucci a far esultare il pubblico di casa spedendo un sinistro, dal centro dell’area, alle spalle di Roberto Biagi. Il 2-0 arriva nella prima parte della ripresa ed il merito è principalmente di Pasciullo che va via a 3 avversari e serve un cadeau a Del Gallo, il quale deposita in rete; si accende la gara, Daniele Cruciani viene espulso per doppia ammonizione e successivamente Luigi Cruciani sfugge via a Franca che viene ammonito ma il difensore persevera nelle proteste e raggiunge anzitempo gli spogliatoi. Non si ristabilisce la parità numerica perchè nella stessa azione anche Del Gallo si becca il rosso; il Macerata Feltria prova a farsi pericoloso con Brisigotti e Conti ma Pierantoni fa buona guardia.

Inizio di 2014 con i fiocchi per il Real Altofoglia che, dopo lo scherzetto al Cantiano, sbanca di misura il campo della Sammartinese e sale a quota 21: a decidere il match è nuovamente Alessio Brugnettini, inutile non affermare che il suo ritorno in campo è coinciso con una svolta decisa del sodalizio giallonero. Nell’attacco ospite, a sostegno del numero 10, ci sono Santi Amantini e Dionigi, Tontini playmaker di centrocampo, Balducci, Bonopera, Poeta e Badalotti davanti all’estremo Corbellotti mentre nella Sammartinese, Pelagaggia e Talevi sono i due attaccanti. Pronti via e dopo appena 10 minuti l’episodio che risulterà decisivo: erroraccio di Amadori che permette a Montini di scendere sull’out di destra, il suo cross è raccolto da Brugnettini a centro area, Tonucci è battuto. Il team di Luzi reagisce subito con Antonioni, il cui tiro fa la barba al palo, poi è Pelagaggia a provarci ma Corbellotti si esalta; il copione della ripresa vede una Sammartinese ad attaccare, il Real Altofoglia si difende e quando il pari sembra cosa fatta, è la traversa a dire di no al jolly di Meschini al 68′.

Trasferta da 3 punti anche per il Casinina che cala il poker in casa del Frontino e si riporta in piena zona play off; nei locali Chiarabini ripresenta la coppia d’attacco S. Nerathi – Lucarini mentre nel Casinina, Magi gioca di punta, Prete, L. Gabbanini ed Arcangeli a rifinire. Primo tempo molto equilibrato dove ci sono poche occasioni da segnalare da entrambe le parti, solo un tiro da fuori di Lucarini ben sventato da Ibidi. Però il Casinina si porta in vantaggio proprio nel recupero del primo tempo grazie a Magi che viene pescato in area e insacca lo 0 a 1 essendo però in netta posizione di fuorigioco non segnalata dall’arbitro. Il Frontino pareggia a inizio secondo tempo su rigore trasformato da Conti ed assegnato per un fallo di mano in area. La partita rimane equilibrata poi fino al 2 a 1 per il Casinina che con un bel goal al volo di Arcangeli dopo un traversone giunto dalla destra si porta in vantaggio. Il Frontino prova a trovare il pareggio ma subisce altri due goal in contropiede con Gabbanini L. e ancora Magi che fissano il risultato finale sull’1 a 4.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...