FRENATE PER LUNANO E MERCATELLESE

Tavoleto batte Frontino, pari fra Casinina e Real Altofoglia, Fermignano vince con lo Schieti

4 gol, 2 traverse, diverse occasioni e tante emozioni: finisce 2-2 la sfida fra Lunano e Avis Sassocorvaro, con gli ospiti che fino all’ultima azione hanno pregustato lo sgambetto in casa della capolista, prima di subire l’eurogol di Tranquilli al minuto 96. Emergenza per mister Bernardini, due pezzi da novanta come Sarout e Venerandi sono fuori, Uguccioni entrerà solo nel finale e quindi tocca a Ridolfini giocare in mediana al fianco di Righi ed a Mislimi fare l’ala sinistra con Cancellieri a destra, Capuani – Gorgolini la coppia d’attacco mentre nel Sasso, davanti ci sono gli esperti Dominici e Baffioni, il temuto ex Turchi a sinistra e l’altro ex Sebastiani a guidare il pacchetto arretrato. Subito attivi i due attaccanti ospiti che tengono in apprensione Nardini e Luca ma a schiodare lo 0-0 ci pensa Capuani che al 16′, riprende una goffa respinta di Polidori su una conclusione dal limite di Cancellieri; è in un grande momento di forma l’avanti biancoverde, giunto oggi alla sesta marcatura stagionale. Potrebbero diventare 7 alla mezzora ma in questo caso è tempestiva l’uscita con i piedi del numero 1 ospite; il Sassocorvaro torna a farsi pericoloso prima dell’intervallo (42′) con una punizione di Turchi che Corradi, con l’aiuto della traversa, mette in corner dal quale l’inzuccata di Pierucci è alta di un niente. Secondo tempo subito pimpante, al 53′ il sempreverde Dominici fa le prove generali chiamando Corradi alla deviazione in angolo, Capuani può chiudere i giochi ma prima è la traversa a dirgli di no, poi è Polidori che risponde da campione. Un gran destro dal limite dell’area del subentrato Nardi al 70′ ristabilisce la parità e con il Lunano sbilanciato, Turchi (ma cosa ci fa questo in 2°categoria?) diventa imprendibile e proprio da un suo fallo subito ai 25 metri che nasce la punizione del sorpasso ospite, magistralmente trasformata da Dominici. Con la capolista le gare non sono mai finite e nonostante l’espulsione di Nardini (87′), l’undici di Bernardini getta il cuore oltre l’ostacolo e quando ormai non ci crede più nessuno, Tranquilli inventa il 2-2 scagliando un tiro al volo che evita a Luca e compagni il 2°stop stagionale.

 

Non ne approfitta la Mercatellese che nonostante essere passata in vantaggio, esce con un punticino dalla trasferta di Borgo Massano; anzi, sono i locali a recriminare per aver fallito, con Mancini,  un calcio di rigore sull’ 1-1. Senza D. Cruciani e Del Gallo squalificati e Ciaffoni non al meglio, mister Lulli dà una chance a Ferri, supportato da Pasciullo e L. Cruciani, Pistola, Contucci e Arcangeli in mediana, Marchetti, Bonelli, Ingegni ed Evangelisti davanti a Pierantoni mentre il Borgo risponde con il duo Mancini – Silvestri. Primi 45 minuti sostanzialmente equilibrati, si gioca prevalentemente a centrocampo, i due portieri Pigliapoco e Pierantoni devono compiere solo ordinaria amministrazione; i locali protestano con il direttore di gara per un rigore non concesso. Più vibrante la ripresa, con Ferri che fa le prove su cross di Pistola (blocca Pigliapoco) prima che entrambi risultassero decisivi nell’azione dello 0-1 (66′): il centrocampista si procura un calcio di rigore, l’attaccante lo trasforma con freddezza. L’ingresso di De Marco permette al Borgo Massano di alzare il baricentro mentre la Mercatellese, pur senza rischiare, si limita alla difensiva; sugli sviluppi di un corner arriva il pari di Russo (78′) e 7 minuti dopo, Pierantoni atterra Mancini in area di rigore ma l’attaccante locale spara alto il penalty dagli 11 metri.

 

Balzo in avanti anche del Tavoleto che ha la meglio sul fanalino di coda Frontino; in vantaggio ci vanno i locali di mister Minotti, bravo Baldelli a mettere in rete con un tiro al volo di piatto. Poi fa tutto Di Nunzio: un suo autogoal regala il pari al Frontino, ma a 5 minuti dalla fine, fa gioire la tifoseria locale insaccando di testa un cross proveniente dalla destra.

 

CASININA – REAL ALTOFOGLIA 1-1 30′ Bonopera, 46′ Magi

Casinina: Ibidi, Romani, Filippini (50′ Carcianelli), Tarantino, Battazza, Biagiotti, Prete, Perugini, Magi, Gabbanini E., Arcangeli. All Pierini
Real Altofoglia: Corbellotti, Badalotti, Poeta, Tontini, Balducci, Bonopera, Ferri Marini (70′ Bertini), Melini, Dionigi (90′ Battazzi), Brugnettini, Vanni (80′ Rosmundi). All. Nannini
Partita giocata male nel primo tempo dal Casinina ed, in una occasione di calcio d’angolo, con Bonopera gli ospiti passano in vantaggio,mentre i locali non costruiscono niente di buono. Nella ripresa, partenza sprint per gli uomini di Pierini e pareggio con il bomber Mag, da li in avanti è un monologo, fioccano le occasioni per il montanari glass ma o un salvataggio sulla riga o per imprecisione delle punte il risultato non cambia.

 

Dopo essere uscita ridimensionato tra infortuni e squalifiche dai confronti con le due prime due della classe, il Fermignano riprende il suo cammino e batte 2-1 lo Schieti in un importante scontro in chiave salvezza. La gara si gioca molto a centrocampo con alcune accelerazioni dovute a errori difensivi, la prima occasione è per gli ospiti dove Rossi da due passi spara alto. I ragazzi di mister Piermattei hanno diverse chance per passare in vantaggio, ma le imprecisioni degli attaccanti fanno si che il risultato non si sblocchi. Quando la partita sembrava sotto controllo, con gli esterni Bedini e Caiterzi che hanno spazio da poter sfruttare, arriva il vantaggio ospite su colpo di testa di Palazzi (35′) su ottimo cross dalla destra. Subito dopo arriva il pareggio su calcio di rigore ad opera di Monceri (37′) per atterramento di Bedini che supera l’attempato Ceccaroli. La ripresa é condizionata dal forte vento che impedisce di giocare, però al 73′ i locali trovano la via del gol, passando sempre da sinistra, la palla arriva nei piedi di Monceri che insacca, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Poco dopo Bedini si libera bene, tira di sinistro, Pieri respinge e il debuttante Dhouti a colpo sicuro calcia in porta, ma il cuoio colpisce la traversa ed esce. Dopo numerose occasioni arriva il gol del vantaggio con Bedini che, ottimamente liberato da Monceri, entra in area e scaglia in rete il gol vittoria. Il finale é un forcing degli ospiti alla disperata ricerca del pareggio, ma Bartolucci é perfetto nella deviazione su Denti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...