L’URBANIA DOMA LA BIAGIO NAZZARO: 3-0

Tolentino corsaro a Cagli solo nel finale: decisivo Cinotti

L’Urbania fa altri 3 passi verso la salvezza battendo la Biagio Nazzaro allenata dall’ex Piandimeleto, Fermignano e Cagliese Franco Gianangeli restituendo così il 3-0 dell’andata (in quel caso fu però a tavolino) grazie ad una grande prova corale. Biancorossi senza Matteo Rossi squalificato e quindi Renghi scivola al centro con Patarchi, Nicola Rossi ed il rientrante Righi i due terzini, confermatissimi i 3 in mezzo (Urbinati, Braccioni e Ricci) così come il reparto offensivo (A. Rossi, Sacchi, Z. Mounsiff); i biagiotti sono privi della principale bocca da fuoco (Trudo, 11 gol fino ad oggi, è infortunato) ma c’è Gabrielloni (8 gol) in coppia con Di Crescenzo, a centrocampo Borgognoni e Domenichetti esterni, Frulla e Cantarini in mezzo mentre in difesa c’è l’altro goleador, il terzino sinistro Severini (9 gol) assieme agli under Magi e Longobardi ed al veterano Fenucci. Pioggia battente, campo molto pesante ma le due squadre si danno fin da subito battaglia con rapidi capovolgimenti di fronte; per vedere la prima azione pericolosa bisogna attendere il 29′, quando Sacchi, sulla punizione di Braccioni, fa gridare al gol (palla fuori di pochissimo). Passano 5 minuti ed una fulminea ripartenza dell’Urbania è letale per la Biagio Nazzaro: Z. Mounsiff va via nella corsa centrale, allarga per Sacchi, quest’ultimo centra per l’accorrente A. Rossi che batte Falcetelli e festeggia il suo primo gol in maglia biancorossa. Gli ospiti sono vivi, al 39′ Celato non è perfetto su un corner ma il colpo di testa di Frulla finisce out mentre al 42′, il portierone locale si salva da campione su una girata di Gabrielloni. Il 2-0 del team di Ceccarini arriva ad inizio ripresa, dopo che l’incerto Pragliola di Terni aveva annullato un gol per fuorigioco a Sacchi (46′): Longobardi commette fallo da rigore su Patarchi, dagli undici metri capitan Braccioni spiazza l’estremo biagiotto. L’Urbania gioca sulle ali dell’entuasiamo e va vicinissima al 3-0 al 68′ quando Braccioni lancia in profondità Z. Mounsiff che salta il portiere ma Borgognoni salva sulla linea; l’unico pericolo ospite è un gol annullato per off side a Gabrielloni prima che Ceccarini concedesse la standing ovation al più che positivo Alessandro Rossi (86′, dentro S. Mounsiff) e Z. Mounsiff si procurasse un altro rigore, anche questo trasformato da Luca Braccioni (90′). Game Over.

CAGLIESE (3-5-2): Ponzoni 6; Casavecchia 6,5, Rebiscini 6,5, Bucci 6,5; Marcucci 5,5 (5’st Pieretti ng), Painelli 6 (10’st Bruscaglia 6), Maggioli 6, Pierpaoli 7(27’st Giovannini 5), Giacchi 5,5; Ciabocchi 6, Cossa 6.All.Luchetti

TOLENTINO (4-4-2): Carnevali 6; Frinconi 6, Bergamini 5,5, Nicolosi 5, Ruggeri 7; Nardini 5,5 (20’st Mandorlini 7), Minopoli 6,5 (45’st Fedele ng), Kakuli 5 (25’st Gobbi ng), Mercuri 6; Cinotti 7, Iori 6,5.All. Clementi.

Poco spazio ai francesismi: onore e merito ad entrambe le squadre e agli allenatori in un contorno (terna arbitrale e terreno di gioco) veramente indegno.

RETI: 9’ rig Cossa. 15’, 88’rig. Cinotti

NOTE: 150 persone, Ammoniti Rebiscini, Casavecchia, Ponzoni, Kakuli; Espulso Pieretti al 73’; Angoli 2-6; Recupero 0’+3’

La Cagliese non dà continuità al pareggio con l’Urbania e nonostante l’iniziale vantaggio, viene battuta a domicilio dal quotato Tolentino che, solo in zona Cesarini, si prende i 3 punti grazie al bomber ex Fossombrone Cinotti. La gara sembra mettersi bene per la Cagliese  con Cossa che al 10′ si procura e realizza un calcio di rigore; il vantaggio ospite dura appena 6 minuti perchè una palla persa nei pressi del limite dell’area favorisce l’attaccante ospite Cinotti, il cui diagonale è imparabile per Ponzoni. Nella ripresa, nella Cagliese dentro Bruscaglia e Pieretti, ma la partita di quest’ultimo durerà pochi minuti in quanto si becca due gialli e lascia i suoi in inferiorità numerica; emozioni nel finale, Carnevali si supera su Bruscaglia, sul ribaltamento di fronte, il portiere della Cagliese Ponzoni commette fallo da rigore (89′), Cinotti con freddezza firma la sua doppietta personale e la vittoria dei cremisi che restano in zona play off.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...