IL LUNANO CADE A ISOLA DI FANO, LA MERCATELLESE E’ VIVA

Segno x nel derby fra Altofoglia e Macerata Feltria, riscatto Casinina, pari del Frontino, Tavoleto ko

Era una trasferta insidiosa e tale si è rivelata per il Lunano che perde 2-0 ad Isola di Fano ed offre al Cantiano, impegnato domani nel derby con la Falco Acqualagna, la possibilità di scappare via in classifica. I biancoverdi, privi di Luca, Righi e Cancellieri squalificati, subiscono le due reti nei primi 45 minuti: l’1-0 è firmato da Cavalli, la cui punizione messa in mezzo non è toccata da nessuna e finisce alle spalle di Corradi, mentre il raddoppio nasce da un’indecisione tra Corradi e Tranquilli, Rondina deposita a porta vuota. Come se non bastasse, nella ripresa, arriva anche l’espulsione di Marrella (fallo da ultimo uomo) che rende ancora più difficoltoso il tentativo di rimonta.

 

La sconfitta di Lunano sembra essere alle spalle per la Mercatellese che, come all’andata, batte il Carpegna 3-2 nonostante aver chiuso il primo tempo sotto di un gol. E che gol quello di Ridvan Frani che, su cross dalla destra, con una splendida sforbiciata batte Pierantoni dopo che ci aveva già provato qualche minuto prima; la reazione locale è un palo di Pasciullo da posizione defilata dopo un errato disimpegno difensivo del Carpegna. Da segnalare, il brutto infortunio capitato a Bonelli, costretto ad uscire all’intervallo. Nella ripresa, il Carpegna crolla e la Mercatellese vola: sugli sviluppi di una punizione, Arcangeli fa la sponda per Ciaffoni che sigla il pareggio, poi è una doppietta di Del Gallo (prima su assist di Ciaffoni, poi tap in su una non perfetta respinta di Soru) a portare avanti i suoi. Il 14° gol di Alessandro Ercolani che riprende una parata di Pierantoni su incornata di Frani riapre il discorso ma gli ospiti, che chiuderanno in 9 uomini (espulsi Principi e Lucagrossi ), non hanno le forze per pervenire al pareggio.

 

Il derby fra Real Altofoglia e Macerata Feltria termina 1-1 con i locali a mordersi le mani per il calcio di rigore fallito da Brugnettini al 90′. Lo stesso Brugnettini che, a metà ripresa, sempre dagli 11 metri aveva riequilibrato la gara dopo l’iniziale vantaggio firmato Arosti, abile a tagliare alle spalle dei difensori e finalizzare un assist di Paja. Nel finale, dopo un penalty non dato ai locali (intervento di Franca su Dionigi), Bracci commette fallo da rigore su Brugnettini e viene espulso per somma di ammonizione, mister Arcangeli decide di inserire il 2°portiere Biagi che si traveste da eroe e sventa il tentativo del bomber di casa.

 

CASININA – FERMIGNANO 2-0 (75′ Magi, 90′ Gabbanini)

CASININA: Ibidi, Romani, Gabbanini E., Tarantino, Battazza, Biagiotti, Prete (70′ Filippini), Perugini, Magi (85′ Tacchi), Gabbanini L., Arcangeli (60′ Carcianelli). All. Pierini

FERMIGNANO: Bartolucci, Fraternale, Marzano, Perugini, Sisti, Falasconi, Monceri (80′ Tarsetti), Ciaroni, Corrieri (60′ Matteucci), Bianchi, Romani. All. Piermattei

Dopo due ko consecutivi, il Casinina torna alla vittoria ai danni del Fermignano e tiene viva la speranza di accedere ai play off. Primi 45 minuti tutt’altro che spettacolari, con una sola occasione per parte; la gara si sblocca ad un quarto d’ora alla fine quando Magi insacca da due passi prima che Gabbanini L. chiudesse la pratica finalizzando un contropiede al 90′.

 

SAMMARTINESE – TAVOLETO 4-3 (18′ 24′ 26′ Ambrogiani (S),  22′ 46′ Di Munzio (T),  30′ Baldelli (T), 53′ Conti (S)

SAMMARTINESE: Tonucci, Spadoni, Candolfi, Meschini, Cecchini (88′ Gaudenzi), Conti, Pierleoni, Antonioni, Ambrogiani, Talevi, Morelli (78′ Amadori). All. Luzi

TAVOLETO: Mauri, Schiavi, Rimei, Amadori, Guerra, Serafini (63′ Ceccarini), Filippini, Baldelli, Aboufaris, Di Nunzio, Osvaldella (75′ Santini). All. Minotti

Fondamentale vittoria per gli uomini di Mister Luzi che battono una diretta concorrente alla salvezza grazie ad una gara tutto cuore con un Ambrogiani superlativo. Dopo i primi minuti di studio la partita si accende già al 18′: Talevi anticipa il diretto avversario in area che lo atterra, per Moglie di Ancona è calcio di rigore, Ambrogiani dagli 11 metri non sbaglia. Al 22′ Di Nunzio riequilibria le sorti dell’incontro trovando una perfetta deviazione di testa che sorprende Tonucci sul primo palo. Passano 2 minuti e la Sammartinese riallunga, Antonioni scende sulla sinistra, supera 2 avversari e serve al centro un millimetrico passaggio x l’accorrente Ambrogiani che da 2 passi non sbaglia. La voglia di vittoria dei locali non si placa e al 26′ ancora un ispirattissimo Antonioni serve in profondita Ambrogiani che, come un rapace, anticipa Mauri per il 3 a 1.  Il Tavoleto non ci sta e al 30′ accorcia con Baldelli che direttamente su punizione trova l’incrocio dei pali alla sinistra di Tonucci. Nei minuti di recupero i locali si lasciano sorprendere dal forcing del Tavoleto che pareggia con un bel tiro al volo da fuori area del solito Di Munzio. Doccia gelata per la Sammartinese che assaporava già il gusto della vittoria. Nella ripresa mister Luzi è bravo ad infondere fiducia e grinta ai ragazzi che trovano la rete della meritata vittoria con Conti che di testa batte l’estremo ospite direttamente da calcio d’angolo.

Frontino – Borgo Massano  1-1 (43′ 1T Innocenti, 10′ 2T Stefanelli)

Frontino: Carloni, Conti, Ippoliti, Sebastiani G., Ugolini, Turchi, Fabbri (23′ 2T Zuffo), Valeriani (40′ 2T Marinoni), Nerhati E. (30′ 2T Riminucci), Innocenti, Nerhati S. Allenatore: Chiarabini.

Borgo Massano Pigliapoco, Ugolini, Bertuccioli, Autiero, Giorgini, Stefanelli, Guidi, Sisti (15′ 2T Forlani), Clini, Mancini, Silvestri. Allenatore: Annibali.

Un buon Frontino coglie un punto in casa. Discreto avvio dei locali che subiscono poco nel primo tempo e cercano più volte il goal che arriva allo scadere del primo tempo tempo grazie ad Innocenti che, dopo una respinta di Pigliapoco, è il più lesto a stoppare la palla in area e con un piattone di destro ad insaccare il vantaggio. Poi a fine primo tempo Carloni con un’ottima parata salva il risultato. In avvio di ripresa il Borgo Massano trova il pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione dove la palla giunge a Stefanelli, dopo una respinta di Carloni, che insacca. Il Borgo Massano sul finire coglie un palo mentre il Frontino con due occassioni  manca l’opportunità di portare a casa l’intera posta in palio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...