URBANIA SUL VELLUTO: 3-0 AL PORTORECANATI

La Cagliese va in vantaggio con Cossa, poi Morlacco salva l’Elpidiense Cascinare

 

URBANIA – PORTORECANATI 3-0 (10′ Braccioni rig., 41′ Alessandro Rossi, 66′ Urbinati)

URBANIA (4-3-3): Celato; Andrea Rossi (60′ Nicola Rossi), Barone, Patarchi, Righi; Urbinati, Braccioni, Ricci; Sacchi, Alessandro Rossi (77′ Lucciarini), Z. Mounsiff. All. Ceccarini

PORTORECANATI (3-5-2): Palmieri; Mandolini, Santoni Michele, Gasparini; Cento, Rombini, Gasparini, Santoni Elia (65′ Palazzetti), Caporaletti; Pandolfi (77′ Papa), Leonardi. All. Morelli (Possanzini squalificato)

ARBITRO: Oriferi di Fermo ASSISTENTI: Ripanti di Ancona e Alesi di Ascoli

Nella giornata in cui la Sambenedettese festeggia la promozione in Serie D, l’Urbania non ha alcuna difficoltà a superare il Portorecanati allenato da Matteo Possanzini (oggi in tribuna per squalifica), fratello del più noto Davide, ex giocatore di Serie A con le maglie di Brescia, Catania, Palermo e Sampdoria. L’atteggiamento estremamente spregiudicato degli ospiti rende abbastanza agevole il compito dell’Urbania che si scatena con il suo tridente e già al 10′ i giochi si sbloccano: Michele Santoni si addormenta, Ale Rossi gli ruba la sfera e viene messo giù in area di rigore, Braccioni dal dischetto è glaciale come al solito. E’ un monologo durantino, al 17′ Sacchi stoppa da campione un lancio di Barone ed offre un cadeau ad Ale Rossi ma il suo sinistro finisce sul fondo mentre al 33′ è lo stesso Sacchi ad andare al tiro dopo che al 28′ Celato miracoleggiava sulla girata di Pandolfi servito da Cento. Prima del riposo, c’era spazio per il raddoppio di Alessandro Rossi dopo un break di Urbinati. La ripresa si apriva con il solito copione, Palmieri si salvava su Sacchi al 46′ ma successivamente si faceva vivo anche il Portorecanati, l’estremo di casa mandava in corner un tiro dal limite di Leonardi, il meno peggio dei suoi. Ancora Celato bravo sul fendente di Gasparini (64′) poi il finale è pura accademia, Urbinati trova il tris svettando su un corner di Braccioni poi c’è spazio anche per il classe ’98 Lucciarini, un altro pezzo pregiato del settore giovanile biancorosso.

 

 

CAGLIESE – ELPIDIENSE CASCINARE 1-1 (40′ Cossa, 71′ Morlacco)

CAGLIESE (4-3-2-1):Ponzoni 5; Pecorelli 6, Rebiscini 6,5, Giorgini 6, Balla D 7; Maggioli 7, Giovannini 6,5 (27’st Marcucci 6), Pieretti6 (36’st Balla V ng); Bruscaglia 6,5 (20’st Ferri 6), Giacchi 6; Cossa 6,5.

ELPIDIENSE (4-3-2-1):Arduini 5,5; Tidei 6, Moschetta 6 (27’st Caselli 6), Cerquozzi 6,5, Rotaro 6 (7’st Berdini 6); Raffaeli 6,5, Bosoni 5,5, Vitali 5,5; Morlacco 7, Seghetti 7; Bracciotti 6,5.

Arbitro: Scarpetti di San Benedetto 6.

Note: 100 persone (30 tifosi ospiti); Angoli 3-10; Recupero 1’+4’; Ammoniti Pecorelli, Giovannini, Rebiscini, Ferri.

Terzo risultato utile consecutivo per la Cagliese che impatta contro l’Elpidiense Cascinare, squadra in piena lotta salvezza, nonostante il vantaggio siglato dal solito Cossa prima dell’intervallo. E’ proprio il capitano giallorosso a sbloccare la contesa anche se il merito del gol è gran parte di Bruscaglia, autore di una vera e propria invenzione; bella partita nella ripresa, grande volontà su entrambi i fronti, gli ospiti non sono fortunati perchè dopo la traversa di Cerquozzi nel primo tempo, arriva il palo di Moschetta nei secondi 45 minuti prima del pari firmato dall’ex Urbino Morlacco sugli sviluppi di un corner.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...