URBANIA, IL 2-2 NON BASTA. AI QUARTI CI VA IL VASTO MARINA

I durantini ci provano fino alla fine, ma la differenza reti li elimina

 

URBANIA – VASTO MARINA 2-2 (10′ Stivaletta, 20′ Mounsiff S. rig., 64′  Tramontana, 91′ Fraternali)

URBANIA (4-3-3): Bozzi; Mema X. (78′ Prisacaru), Rossi M., Battazzi, Barzotti; Shkembi, Ricci, Mounsiff S.; Mistura (68′ Mema M.), Fraternali, Orazi (54′ Giovanelli). All. Righi

VASTO MARINA (4-3-3): Gaspari; Iammarino, Menna, Di Biase (74′ Marchesani), D’Alessandro; Labrozzi, Marinelli, Stivaletta; Monachetti (59′ Nocciolino), Cesario (11′ Carulli), Tramontana. All. Mascione

ARBITRO: Pragliola di Terni  ASSISTENTI: Fedele di Forlì e Della Croce di Rimini

NOTE: Spettatori 400 circa, recuper 2′ e 5′, espulso Mounsiff S. al 49′ per doppia ammonizione

 

Finisce con qualche recriminazione l’avventura dell’Urbania che impatta 2-2 contro gli abruzzesi del Vasto Marina ed in virtù di una peggior differenza reti interrompe la marcia verso lo scudetto di categoria. Alla squadra di Egiziano Righi vanno comunque i complimenti più sinceri per una stagione sopra le righe ed una eliminazione avvenuta senza una sconfitta. E pensare che il pomeriggio degli ospiti sembrava essere stregato, un banale infortunio dopo 4 minuti mette fuori causa l’attaccante e capitano Cesario ma all’ 11′, sugli sviluppi di un corner, Stivaletta bucava Bozzi con un potente piatto destro; l’Urbania accusa il colpo e ci mette qualche minuto prima di riassestarsi, poi al 20′ Shkembi crede in un pallone apparentemente perso (ingenuità di D’Alessandro), Di Biase stende Mistura in area di rigore, Samir Mounsiff realizza il gol dell’ 1-1. Lo stesso Mounsiff, già ammonito, aveva reclamato un penalty qualche minuto prima, Pragliola di Terni lasciava proseguire e lo graziava del secondo giallo. Sarà una questioni di minuti, perchè dopo 4 minuti della ripresa, lo stesso centrocampista marocchino commette un fallo su Monachetti ed il direttore di gara non può esimersi dal sventolare il 2°cartellino giallo ed il conseguente rosso. La strada verso i quarti di finale è ora ripida, diventa ripidissima al 64′ quando un’azione personale di Tramontana, il migliore dei suoi insieme a Stivaletta, porta al raddoppio del Vasto Marina e sul Comunale cala il gelo. Righi inserisce forze fresche come Giovanelli, Mema e Prisacaru ma complice anche il caldo, i suoi sembrano non avere più le forze per segnare le due reti qualificazioni; la speranza è l’ultima a morire, al 91′ Ricci li scarta tutti, cadeau per Fraternali che supera Gaspari, il quale si fa espellere poco dopo il gol per un colpo a Mema che stava recuperando il pallone. In porta ci va il centrocampista Marinelli, l’Urbania in 9 (M. Rossi fuori per infortunio e cambi finiti) le tenta tutte nei restanti 4 minuti ma il triplice fischio del signor Pragliola mette fine alle ostilità: Vasto Marina ai quarti di finale, Urbania che esce a testa altissima dalla competizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...