BASKET SERIE C REGIONALE: JANUS FABRIANO ESPUGNA URBANIA E SI CONFERMA CAPOLISTA

Trasferta amara per il Fermignano: sconfitta in casa della Stamura Ancona

 

PALLACANESTRO URBANIA – JANUS FABRIANO 73-84

PALLACANESTRO URBANIA: Baldassarri 14, Spagna 8, Biagetti, Tiberi, Galeotti, Tancini 3, Matteucci 9, Carciani, Catani 15, Diana 4, Giommi 10, Facenda 10. All. D’Amato.

JANUS: Pellacchia 13, Carnevali 4, Bugionovo 17, Silvi 9, Piermartiri, Nizi 8, Braccini, Paoletti 13, Toppi 6, Mustacchio, Calandrillo 14. All. Bolzonetti, Ass.All. Rapanotti.

Arbitri: Auriemma e Scaramellini.

Parziali: 22-13, 39-33, 54-58, finale 73-84.

La base di un racconto si dice sia la copertina, allora partiamo proprio da quella: l’abbraccio tra coach Bolzonetti e il suo assistente Rapanotti a 1’43” dal termine parla di un’impresa, è l’immagine che apre i festeggiamenti, una domenica che si colora di bianco e di blù. Urbania deve cedere, dopo tre quarti di partita, alla superiorità della Janus. Ancora emozionati, proveremo a raccontare ognidettaglio e le mille emozioni, seppur non sarà facile. 73-84 il finale, tutto chiuso. Già dal clima e dall’attesa del match si percepisce che non sarà proprio una partita come le altre, esatto, previsioni perfette e più che una partita di pallacanestro, ne esce un frullato di emozioni, tensione ed adrenalina, il tutto servito nel caldo palazzetto di Urbania, nella tana biancorossa che appare davvero inespugnabile.
Sembrerebbe proprio così, perché Giommi apre le danze per i locali e Catani lo segue a ruota. Dall’altra parte come rispondono i fabrianesi? No, le linee appaiono intasate e non rispondono, tiri forzati, giochi con conclusioni affrettate e tanta, troppa fretta. Il tecnico locale D’Amato chiede ai suoi di spingere, perché gli ospiti stanno soffrendo non poco e Coach Bolzonetti vede i suoi subire il primo vero schiaffo da Baldassarri che piazza la tripla. Purtroppo non è finita, Matteucci rilancia sulla sirena del primo quarto e permette ai suoi di chiudere sul 22-13.
Ma il bello deve arrivare, anzi, sta iniziando proprio ora. Il secondo periodo si apre con un appoggio di Facenda alla tabella con tanto di esultanza avanti la panchina fabrianese. Ma il centro locale saprà benissimo che non si scherza con il fuoco, e la Janus inizia a riprendere pian piano terreno: due tiri dalla linea della carità per Pellacchia e due per Bugionovo sono ossigeno purissimo, se poi aggiungiamo una tripla di quest’ultimo, allora possiamo iniziare a parlare di una partita riaperta. Ci pensa “il giovane” Paolo Silvi a toglierci ogni dubbio restituendo il favore a Matteucci (bomba sulla sirena del primo quarto) e mandando tutti a riposo sul 39-33.
Si torna in campo, ed il dominio locale è scomparso, la Janus inizia a mettere le mani sul match e la coppia Nizi-Paoletti fa capire a Facenda chi comanda nel pitturato: per il numero 11 fabrianese (Nizi, ndr) tre palleggi in avvicinamento, giro dorsale e appoggio di qualità. Il registro è cambiato, lo sottolinea Calandrillo che spara dalla media e aggiusta il punteggio sul 46-43. Ci siamo quasi, l’aggancio è pronto e arriva nuovamente con Pellacchia (il play della Janus dimostra di aver recuperato dall’infortunio al polpaccio sfornando una prova da 13 punti in 24 minuti. Ah, ha anche recuperato 3 palloni, 2 dei quali l’hanno lanciato in campo aperto.)
Il sorpasso da chi è firmato? Porta il nome di un giocatore di Urbania, Matteucci, che prima si cerca un tecnico per una spinta a Calandrillo e trova poi il jolly con l’espulsione (con tanto di squalifica) a causa di una plateale protesta. Strada spianata per la Janus, che a fine terzo quarto comandano 54-58.  Le esultanze del pubblico e del lungo Facenda lasciano minuto dopo minuto spazio ad un silenzio che a tratti diventa assordante e viene spezzato da una tripla (importantissima lo reputiamo un aggettivo riduttivo) di Paoletti e due canestri importantissimi sotto il tabellone di Toppi, neanche a dirlo, assistito da Michele Bugionovo (17 punti, 5 assist e tanta grinta), faro di questa squadra targata Bolzonetti-Rapanotti. Possiamo tornare allora alla copertina, e la sfruttiamo anche per chiudere l’articolo: festeggia la Janus, festeggiano i giocatori, festeggiano i pochi, ma buoni, supporter accorsi al Palas.
Ancor di più, la classifica recita primato, dopo aver battuto una direttissima concorrente alla prima piazza. (FONTE UFFICIO STAMPA JANUS FABRIANO)

 

STAMURA ANCONA – FERMIGNANO BASKET 79-67

Globo Stamura An: Strappato 4, Bini 19, Bellesi 2, Battagli, Curzi 2, Giachi 21, Bartolucci 2, Mosca 11, Guida, Canali n.e., Alessandroni 15, Badaloni. All. Marsigliani
Pall.Fermignano: Baldelli 4, Cassese 14, J.Spadoni 5, Marchionni 3, Vichi 27, Santi, Tagnani, Fontanella 11, Alleruzzo, Spadoni F. 3. All. Paolucci
Arbitri: Sperandini e Rapacci
Usciti per falli: Spadoni J. e Bini
La migliore delle risposte a chi vedeva la Globo Stamura nel tunnel della crisi. Una bella vittoria contro una altrettanto buona squadra ottenuta mostrando il lato migliore, di meglio forse coach Marsigliani non poteva aspettarsi dai suoi ragazzi che reagiscono così dopo il doppio k.o. che aveva tolto probabilmente un pò di serenità e sicurezza all’interno dello spogliatoio biancoverde. Una partita subito ben interpretata dai stamurini che prendevano l’inerzia sin dalla palla a due e hanno saputo resistere ai tentativi di rientro dei validissimi avversari. Alla fine vittoria e secondo posto in solitaria per la Globo che torna a respirare in vista delle ultime due partite del girone di andata. Partenza a razzo della Stamura che trova subito in Bini e Capitan Giachi i suoi uomini di spicco. Sono tutti loro i primi 17 punti dei dorici che attaccano con determinazione il ferro, sprecano pochissimo capitalizzando una buona difesa. Fermignano è sorretto dai centimetri, chili e mano educata del lungo Vichi, oltre che dal talentuoso giovane Cassese sul quale Marsigliani allestisce una box and one capace di isolarlo e renderlo meno pericoloso. 16-4 al 5′ per i stamurini che tengono il vantaggio fino al 22-13 del primo stop.
Mosca e Alessandroni mettono i primi punti del secondo quarto. Stamura sul 30-19 e capace poi di fuggire fino al 37-19 con altre zampate di Giachi e Bini. Fermignano trova i canestri da sotto di Vichi e l’intervallo arriva sul 40-23 per i padroni di casa.
E’ buono l’inizio di ripresa degli ospiti. Break di 9-2 e Fermignano torna a -10 trascinata sempre da Vichi. Un divario che si assottiglia fino al 44-37 fino a quando la Globo non riesce nuovamente a organizzarsi e rispondere. Bellesi, un’entrata in accelerazione frontale di Giachi e la tripla di Alessandroni riaccende la fiamma stamurina. 51-37 e per Fermignano è tutto da rifare. Si alzano i toni, Paolucci sbraita dalla panchina contro gli arbitri, Bellesi becca un antisportivo. Marchionni e ancora Vichi riportano gli ospiti sotto la doppia cifra di svantaggio (56-49) prima che Alessandroni e Mosca fissino il punteggio dell’ultima pausa sul 60-49.
La stessa coppia produce il nuovo allungo locale sul 63-49. Fermignano ci prova ma Vichi ha speso tantissimo e non è più lucido e il resto della compagnia non ha uno che possa sostituirlo al ruolo di leader. Cassese contribuisce al 67-58, ma subito dopo ecco il gioco da tre punti di Bini. Tocca allora a Fontanella (71-60) al quale risponde Giachi. Ultimi 3′ di gara. Fermignano tenta il tutto per tutto e va fino al -8 (73-65). Un’entrata di Strappato e i liberi di Bini rimandano sotto la linea dei dieci punti un Fermignano che si arrende solo al piazzato morbido da dentro l’area di Curzi che suggella il definitivo 79-67 per una buona Stamura che torna a guardare il suo cielo di nuovo sereno.
UFFICIO STAMPA STAMURA ANCONA
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...