BLITZ ESTERNO DELLA FERMIGNANESE: SBANCATO MONTELABBATE IN RIMONTA

L’Urbino Pieve inforca gli occhiali con il Gabicce Gradara, 1-1 fra Mercatellese e Sassoferrato Genga

MONTELABBATE – FERMIGNANESE 2-3 (4′ Cesaroni, 5′ Cleri, 30′ Gaggiolini, 73′ Bruscia, 85′ Ruggiero)

MONTELABBATE – Casalino, Duranti, Mazza, Segarelli, Pacassoni, Panisson (28’ st Russo), Gaggiolini (30’ st Bizzocchi), Baldelli, Cesaroni, Amadei, Bellazzecca (8’ st Pieri). A disposizione: Sgherri,Berti, Della Rocca. All.: Girolomoni.

FERMIGNANESE – Micheli, Cerpolini, Belpassi (10’ st Tarsetti), Gabbianelli, Arduini (44’ pt Ndoy), Simoncelli, Biagiotti, Lupini, Teodori (28 st Ruggiero), Cleri, Bruscia. A disposizione: Serafini, Demetri, rossi, Palazzi. All.: Passeri.

DIRETTORE DI GARA: D’Ascanio di Ancona.

ll Montelabbate deve fare a meno di Premi, rilevato in mezzo alla difesa da Panisson; centrocampo inedito con Baldelli a fianco di Segarelli; per la Fermignanese out Serafini e Ducci; Palazzi in panchina per onor di firma. Avvio scoppiettante: dopo una buona occasione fallita da Cerquolini dopo 20”, al 4’ Gaggiolini imbecca sulla destra Cesaroni che, con un controllo e tiro solo smorzato da Micheli, porta il Montelabbate in vantaggio. La gioia dura una sola tornata di lancette: un minuto dopo Cleri ruba palla alla difesa avversaria, si accentra e lascia partire un sinistro a giro che non lascia scampo a Casalino. Il primo tempo vede la leggera supremazia degli ospiti, ma proprio nel momento migliore della Fermignanese il Montelabbate torna in vantaggio: alla mezzora Gaggiolini insegue caparbiamente un pallone sulla linea di fondo e rimette un mezzo una palla sulla quale interviene in modo maldestro Micheli che devia nella propria rete. Il vantaggio galvanizza i padroni di casa che al 37’ vanno vicini al tris con una grande giocata di a Amadei, che pesca Cesaroni davanti alla porta: colpo di testa alto. Ripresa a ritmo decisamente più lento, con la Fermignanese meno intraprendente ed il Montelabbate più costantemente in controllo. Al 3’ Panisson scalda i guanti di Micheli; risponde quattro minuti dopo Ndoy con una rasoiata fuori di poco. Il Montelabbate attacca con maggior costanza rispetto alla prima frazione, e Amadei diventa protagonista: al 19’ sfrutta un affondo di Baldelli ed impegna nuovamente il portiere ospite, che risulta di nuovo decisivo al 23’ con una uscita a valanga che anticipa proprio il bomber di casa. Come era accaduto nel primo tempo, nel momento migliore del Montelabbate, la Fermignanese pareggia: nuova incertezza del Montelabbate nella propria metà campo (ma con sospetto di un fallo non fischiato su Pieri) di cui approfitta Bruscia che infila Casalino con un tiro secco rasoterra nell’angolo basso a destra. La Fermignanese ci crede e mette la freccia al 40’: tiro innocuo di Bruscia, Casalino non trattiene e Ruggiero ha gioco facile nell’infilare la palla della vittoria. (FONTE MONTELABBATE CALCIO)

URBINO PIEVE – GABICCE GRADARA 0-0

URBINOPIEVE: Rossi, Amaranti, Filippini, Micheli (41’st Matteucci), Bruno (7’st Bernardini), Pierotti, Curzi, Lapi, Tombari, Mancini, Ermanni (1’st Sarout). All. Metalli

GABICCEGRADARA: Palazzi, Ceramicola, Baldini, Sabatini, Fabbri, Ruggeri, La Torre (25’pt Muratori), Maltoni, Rossi, Amadei, Grieco. All. Cangini

Arbitro: Baietta di Pesaro

Spettatori: 200

L’UrbinoPieve nella versione del nuovo mister Fiorenzo Metalli si affida all’esperienza di Amaranti per dare solidità alla difesa ma rinunciando alle sue proverbiali sgroppate sulla fascia. Se ne vien fuori un pareggio senza reti i feltreschi devono però ringraziare il loro numero uno. Rossi è infatti protagonista nel primo tempo su Rossi due volte al 12’ e al 24’ ed è straordinario al quarto d’ora della ripresa, quando vola a togliere dall’incrocio una spettacolare rovesciata di Fabbri. Due gesti atletici che hanno ravvivato una gara pco esaltante. Il finale è per l’UrbinoPieve che non riesce ad approfittare del calo ospite: Sarout appena entrato sfiora il palo per due volte dal limite, poi alla mezz’ora Tombari dal disco del rigore si gira bene ma mette in bocca Palazzi. Ultima occasione per Mancini che spreca calciando malamente sul fondo da buona posizione. (FONTE TIZIANO MANCINI)

MERCATELLESE – SASSOFERRATO GENGA 1-1 

Tra Mercatellese e Sassoferrato Genga succede tutto nei primi 45 minuti con il botta e risposta fra Ciaffoni e Presciutti anche se nella ripresa i padroni di casa hanno più volte sfiorato il gol della vittoria con i vari Cruciani,Del Gallo e Ciaffoni. Per i ragazzi di Lulli, il punto ottenuto oggi significa vantaggio immutato sulla zona play out, distante 9 punti. Da segnalare l’infortunio occorso al portiere Pierantoni nel corso del primo tempo, sostituito dal dodicesimo Dini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...