BRACCIONI INFALLIBILE, COLPO MERCATELLESE A VILLA SAN MARTINO: ADESSO E’ 2°POSTO

Cinquina Urbino Pieve a Montelabbate, Peglio ko a Gabicce, perde ancora la Fermignanese

 

VILLA SAN MARTINO – MERCATELLESE 2-3 (4′ Carbonari, 20′ Cruciani, 40′ Pentucci, 81′ Braccioni su rig., 93′ Braccioni su rig.)

VILLA SAN MARTINO: Gregori,Spinaci,Giangolini,Pezzani(73°Signoretti,Piccinetti,Roselli,Zonghetti,Pangrazi,Tanfani,Carbonari (65° Marino),Pentucci. A disposizione:Garizio,Tecchi,Gasparini,Federici,Rabarbari. All: Parisi
MERCATELLESE: Fiorelli,Pierucci(85°Brincivalli),Pierantoni,Arcangeli,Ottaviani,Evangelisti,Cruciani(88°Bernardini),Pistola,Ciaffoni,Pasciullo(60° Del Gallo),Braccioni. A disposizione: Dini,Marchetti,Gregori..All. Lulli.

Arbitro: Mancini di Ancona

Partita molto sentita dalle due squadre per l’importanza del risultato per la classifica .Primo tempo giocato da entrambe le squadre a un buon ritmo che vede la squadra di casa andare subito in vantaggio con Carbonari che dal limite dell’area tira sulla sinistra del portiere. La Mercatellese non si perde d’animo, Braccioni mette palla al centro che Cruciani sfrutta tirando al volo e segna: 1 – 1. Il VSM riparte e attacca e su un batti e ribatti in area Pentucci è il più lesto di tutti e insacca portando così la squadra di casa in vantaggio. Il primo tempo finisce sul punteggio di 2 – 1 per il VSM. Il secondo tempo inizia con i locali che attaccano e riescono a creare un paio di occasioni non sfruttate, per ben due volte su delle belle azioni giocate tutte in velocità, prima Pangrazi poi Carbonari si vedono parare i loro tentativi dal portiere in uscita. Al 25° st grande discesa di Pentucci che dopo aver saltato 2 uomini tira e colpisce in pieno la traversa.
La Mercatellese è viva e prima con Ciaffoni (para Gregori) e poi con Braccioni cerca di recuperare ed all’ 81° ottiene un dubbio calcio di rigore per atterramento in area di Del Gallo che Braccioni realizza. Il resto del tempo viene passato a gestire la partita da parte delle due squadre ma al 93° l’arbitro assegna un altro calcio di rigore a favore della Mercatellese, questa volta per un fallo di mano in area che Braccioni tira ed anche questa volta insacca. La partita finisce dopo qualche minuto ed il risultato finale vede la Mercatellese vincere sul campo del VSM per 3 – 2, tre punti che permettono ai rossoblù di salire in solitario al 2°posto, alle spalle del Laurentina, da oggi promosso in Promozione.

 

MONTELABBATE – URBINO PIEVE 0-5 (10′ Sarout, 15′ Sarout, 19′ Mancini, 75′ Curzi, 87′ Curzi)

MONTELABBATE – Casalino, Berti, Gaggiolini, Segarelli, Pacassoni, Panisson, Baldelli, Russo (75’ Duranti), Cesaroni, Amadei,  Pieri (61’ Bizzocchi). A disposizione: Magi, Della Rocca. All.: Girolomoni.

URBINO PIEVE – Rossi, Amaranti, Bernardini, Filippini (58’ Becilli), Bruno, Pierotti, Curzi, Lapi, Mancini (64’ Sisti), Sarout (78’ Ermanni), Casalnuovo.

DIRETTORE DI GARA – Gasparini di Pesaro.

Partita fondamentale della stagione per entrambe le squadre, alla ricerca di punti per la salvezza. L’approccio alla partita è choccante per i padroni di casa, infilati da Sarout al 10’ (lesto ad approfittare di una uscita incerta del portiere avversario) e al 15’ (punizione magistrale dai 20 metri) e da Mancini al 19’ (altra topica della difesa e gol fotocopia del primo). Il Montelabbate non riesce a costruire nulla di buono fino al 42’ quando Cesaroni sbaglia un gol facile centrando la traversa da due passi; sul conseguente corner il direttore di gara accorda un rigore ai locali che Cesaroni si fa parare dall’estremo difensore ducale. Nella ripresa l’Urbino Pieve potrebbe far poker al 5’ con Mancini che, tutto solo davanti a Casalino, riesce a non centrare la porta. Ma è un appuntamento solo rimandato: alla mezzora Curzi si invola indisturbato sulla fascia e batte facilmente Casalino. E se ancora non bastasse a tre minuti dalla fine è ancora Curzi ad infilare la porta avversaria con un’altra punizione che s’insacca e suggella così la giornata più nera della storia del Montelabbate. (fonte MONTELABBATE CALCIO)

 

GABICCE GRADARA – PEGLIO 2-1 (12′ Amadei, 43′ Amadei, 55′ Tiberi)

Gabicce Gradara: Palazzi, Arduini, La Pia (33’st Ceramicola), Ruggeri, Fabbri, Sabattini, Muratori (28’st La Torre), Maltoni (8′ st Gaia), Rossi, Amadei, Pritelli. A disp. Ferri, Baldini, Iacoban, Maestri. All Cangini.

Peglio: Pairadini, Venturini, Rossi Andrea, Lucciarini, Manenti, Antoniucci, Leoni Enea, Paoli (10′ st Tiberi), Braccioni (22′ st Guidi), Leoni Elia (8′ st Rossi Nicola). A disp. Salsiccia, Baldelli, Ticchi, Lani. All. Biagetti.

Arbitro: Gregori di Pesaro.

Amm. Leoni Enea, Leoni Elia. Esp. Salsiccia.

GABICCE:  Uno straripante Daniele Amadei consente al Gabicce Gradara di agguantare i play-off grazie ad una doppietta messa a segno nella prima frazione di gioco. Peglio inerme per il primo tempo, nel quale i locali collezionano diverse ottime occasione, la prima all’8′ con Rossi che si fa chiudere lo specchio della porta da Paiardini. Al 12′ è il fantasista Amadei a disegnare una perfetta parabola discendente da calcio piazzato che lascia impietrito l’uno ospite. Al 40′ Rossi viene messo giù in area da Londei, l’arbitro non ravvisa irregolarità e lascia proseguire. Al 43′ giunge il bis, Amadei recupera palla nella trequarti, sterzata e sinistro dal limite che incanta la platea. Nella seconda frazione il Gabicce Gradara potrebbe triplicare al 5′ con l’esterno di Rossi che sibila ad un soffio dal palo e al 7′ con la staffilata al volo di Arduini che non centra l’obbiettivo. Al 12′ però gli ospiti accorciano le distanze, Palazzi prende male il tempo di uscita e Tiberi deve solo spingere la sfera in rete. I rossoblù cercano ma non trovano il gol sicurezza: al 23′ Muratori su invito di Rossi si fa incantare da Paiardini nell’area piccola mentre al 35′ episodio similare questa volta con protagonista La Torre. Infine al 41′ c’è il tentativo di Leoni Enea ma Palazzi è attento. Con questo ko il Peglio viene raggiunto dall’Urbino Pieve al terzultimo posto ma sono i ducali ad avere il vantaggio degli scontri diretti; per la squadra di Biagetti, c’è la seria possibilità di giocarsi il play out lontano dalle mura amiche. (fonte VERONICA LISOTTI)

 

FERMIGNANESE – S.ORSO 0-3

Nell’ultima fra le mura amiche, la Fermignanese cade 3-0 contro il S.Orso in una gara che poco o niente aveva da dire in termini di classifica. Le reti dei fanesi portano la firma di Pagnetti, Dionisi e Morelli.

 

Nelle altre gare, il Laurentina si laurea campione battendo 1-0 l’Avis Montecalvo grazie al sigillo di Costieri. Oltre al Villa San Martino, perde anche il Cantiano (1-0 a Mondolfo), entrambe raggiunte al 3°posto dal Piobbico, corsaro 2-1 a Sassoferrato Genga. Altro verdetto è la retrocessione matematica del Della Rovere che viene sconfitto dall’Usav Pesaro 1-0. A 90 minuti dal termine, eccetto primo e ultimo posto, ancora tutto da giocare in chiave play off e play out.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...